Pensiamo alla primavera, all’importanza che abbiamo dato ai fiori nel trascorso della nostra vita. Pensiamo ai colori e alle luci, ecco così nasce la prima impressione del Floripark. 

Nel trascorso degli anni tanti locali sono stati aperti e anche chiusi, ognuno con particolarità che li faceva diventare unici nel suo tipo; però quando l’innovazione finisce, in una città grande quanto Roma si rischia di cadere nella monotonia, ed era quello che stava succedendo. Si aprivano locali apparentemente diversi, cocktail bar con concept diversi, menù “particolari”, però in realtà era sempre la stessa cosa e l’aperitivo è passato di essere quel momento di relax, a diventare parte della quotidianità. 

Il Floripark è nato dal bisogno delle persone di cambiare aria, di rinnovarsi, di ritornare a godersi l’aperitivo come prima, e che cosa è più appagante della natura?  FloriPark è la prima manifestazione a Roma che vi sommergerà letteralmente di fiori e di luci, un temporary garden dove vi sentirete nel paradiso, il pomeriggio potrete godere di un aperitivo composto di comfort food e la sera si trasforma in una discoteca all’aperto, potrete ballare, divertirvi e finalmente uscire dalla monotonia della vita. 

Benvenuti in questa ‘casa senza porte’, un luogo dove farsi ammaliare e dove dimenticare per un momento la città caotica, con musica e menù cadenzati sui ritmi della natura e dell’estate”.